Intervista Col Vampiro, Ann Rice

Non ero proprio entusiasta di leggere quest’opera della Rice, un po’ perchè il fantasy non mi appartiene, un po’ perchè leggendo la trama mi sentivo distante anni da luce dal mondo vampiresco. Tuttavia si sa, per amore si fa tutto. Così, elettrizzata e caricata dalle recensioni entusiastiche del mio compagno, mi sono imbarcata in quest’avventura che si preannunciava una mezza tragedia, perchè subodoravo la delusione … Continua a leggere Intervista Col Vampiro, Ann Rice

Eccomi. Di nuovo.

Non è proprio prestissimo dall’ultima volta, ma è meno di un anno. Tralasciando tutto ciò che è accaduto nel mezzo, che vi garantisco, mi ha reso completamente diversa, sono tornata. Sono tornata con una casa nuova, un lavoro nuovo, un compagno nuovo. E soprattutto una me nuovissima. E udite udite, ho iniziato a correre. Seriamente. Giusto nel lontano 2015 vi parlavo di un mio tentativo fallito,  … Continua a leggere Eccomi. Di nuovo.

A volte ritornano. Insieme ad Howard Gardner.

La costanza dal punto di vista virtuale sembra proprio non essere parte del mio essere. Onestamente non so perchè smetto di scrivere e torno. Mi passa l’ispirazione e mi ritorna. Finchè ritorna siamo tutti a posto, il problema sarà quando non tornerà, ma ne parleremo quando accadrà, no giusto, non ne parleremo perchè in teoria non scriverò. Vabè, non dilunghiamoci in quisquilie e pinzillacchere, come … Continua a leggere A volte ritornano. Insieme ad Howard Gardner.

Convivenza pt. 1

Ogni mattina, una donna si sveglia e sa che dovrà correre veloce per far la lavatrice, stendere i panni, svuotare la lavastoviglie, riordinare casa, sfamare il gatto, rifare il letto, preparare la cena per la sera perchè siamo tutti a dieta e…andare al lavoro. Ok, è bello finalmente convivere, sperimentare l’amore in un altro modo e in un’altra maniera… però gente, perchè mai noi donne … Continua a leggere Convivenza pt. 1

Oh Theos, Theos mu.

Non avevo un libro preferito, non l’ho mai avuto perchè non sentivo la necessità di etichettare il mio piacere per la lettura in compartimenti stagni. Adesso ce l’ho. Ho appena chiuso la copertina di Un Uomo di Oriana Fallaci e ne sono profondamente turbata, colpita, offesa, tramortita. Mi vergogno per essere così piccola e insignificante, per essermi piegata spesso e volentieri  a questa società falsa e … Continua a leggere Oh Theos, Theos mu.