Old but Gold: Jack all’Inferno

Presa dalla noia di un sabato pomeriggio, ho deciso di creare una nuova rubrica: Old But Gold. Cioè libri letti in passato ma che meritano di essere citati perchè mi hanno colpito in particolar modo. Chiunque voglia aggiungersi è ovviamente il benvenuto, ai consigli librosi non si dice mai di no. 🙂 Come iniziare se non con un libro che rientra assolutamente nel mio stile? Jack … Continua a leggere Old but Gold: Jack all’Inferno

Ossessioni Criminali, Roy Hazelwood – Stephen Michaud

Come vi dicevo, ho una passione per il genere true crime, quindi non poteva assolutamente mancare nella mia biblioteca “Ossessioni Criminali”, scritto da un ex profiler con anni e anni di esperienza. Qui si viene messi di fronti agli istinti umani più oscuri, dall’autoerotismo al sadismo, passando per la necrofilia. Niente di allegro insomma, ma affascinante. Quanto un uomo può spingersi oltre per dar adito … Continua a leggere Ossessioni Criminali, Roy Hazelwood – Stephen Michaud

Le luci di settembre, Carlos Ruiz Zafòn

Ed eccomi qui ancora una volta a parlare di lui: Carlos Ruiz Zafòn. “Le luci di settembre” fa parte della trilogia della nebbia, che è una miniserie composta da tre libri che non sono collegati tra di loro se non per la nebbia appunto, che diventa un vero e proprio personaggio. E’ sicuramente un libro per ragazzi, che precede lo stile di uno Zafòn adulto … Continua a leggere Le luci di settembre, Carlos Ruiz Zafòn

Pane, cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs – Fannie Flagg

A volte mi siedo da sola in cucina e piango… poveri piccoli esseri umani. Si ritrovano scaraventati in questo mondo senza sapere minimamente da dove arrivano e che cosa devono fare, o per quanto tempo dovranno restarci. O dove andranno a finire dopo. Eppure, che il cielo li abbia in gloria, la maggior parte di loro si sveglia al mattino e passa la giornata cercando … Continua a leggere Pane, cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs – Fannie Flagg

Il principe della Nebbia, Carlos Ruiz Zafòn

L’altro giorno ho detto che Lucarelli è uno dei miei autori preferiti. Bene, anche Carlos Ruiz Zafòn si aggiudica il podio, perchè lo amo alla follia. Ho ufficialmente letto tutte le sue opere e mi sento in pace con il mondo. “Il principe della Nebbia” sarebbe un romanzo per ragazzi e in effetti lo si nota, perchè è permeato dall’atmosfera del magico che predomina e assorbe … Continua a leggere Il principe della Nebbia, Carlos Ruiz Zafòn

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Tra i buoni propositi del 2016 (sebbene avessi detto di non averne, w la coerenza) c’era: iniziare la dieta scrivere di più sul blog Venticinque giorni dopo, scrivo sul blog e inizio la dieta. Non male. Comunque, meglio tardi che mai. Oppure chi non muore si rivede. Beh ci sarebbe una serie interminabile di proverbi da propinare ma non mi sembra il caso visto che … Continua a leggere Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Nei luoghi oscuri, Gillian Flynn

Prima recensione del 2016, wow! In realtà ho terminato la lettura il 29 dicembre dell’anno scorso (OMG 4 giorni fa = l’anno scorso!) ma solo ora ho trovato dieci minutini per parlarne. La trama era molto interessante e avevo apprezzato l’autrice ne “L’amore bugiardo”, quindi mi sono subito tuffata nella storia di Libby, ragazza trentenne unica sopravvissuta al massacro dell’intera famiglia, ventiquattro anni prima, il … Continua a leggere Nei luoghi oscuri, Gillian Flynn

La ragazza del treno, Paula Hawkins ovvero anvedi sta ‘mbriacona

A parte il titolo sornione e ironico. Ma sul serio? Cioè, questa roba sarebbe un successo mondiale, best seller con i controattributi? Tenete conto che io sono una lettrice mediocre – o almeno mi definisco tale – quindi avrei dovuto apprezzarlo, perché la trama è semplice, intrigante e sembra un bel passatempo. E invece è una rottura di palle, concedetemi il francesismo. Non succede niente per quasi … Continua a leggere La ragazza del treno, Paula Hawkins ovvero anvedi sta ‘mbriacona

Appunti di lettura: Il Trono di Spade

Vi ricordate quando dicevo che il fantasy non mi piace e mi annoia? Ecco. Sto leggendo “Il trono di spade”. Coerente, direte voi. Infatti non lo sono per niente, e se aveste anche il minimo dubbio in proposito, vi rimando alla mia presentazione. Non so se tra di voi c’è qualcuno che l’ha letto e che ha voglia di scambiare due parole a proposito della … Continua a leggere Appunti di lettura: Il Trono di Spade

La chiave di Sarah, Tatiana De Rosnay: ovvero come non si dimentica, mai.

Ho finito ieri mattina questo libro e mi sono portata dentro il senso d’angoscia per tutto il giorno. All’inizio non mi piaceva, mi sembrava che lo stile dell’autrice non fosse adeguato all’immensità della storia narrata, e in parte lo credo ancora. Ma poi sono stata sopraffatta dagli eventi, quindi che vada a farsi benedire la scrittura. Perchè qui ciò che conta davvero sono i bambini … Continua a leggere La chiave di Sarah, Tatiana De Rosnay: ovvero come non si dimentica, mai.