Intervista Col Vampiro, Ann Rice

Non ero proprio entusiasta di leggere quest’opera della Rice, un po’ perchè il fantasy non mi appartiene, un po’ perchè leggendo la trama mi sentivo distante anni da luce dal mondo vampiresco. Tuttavia si sa, per amore si fa tutto. Così, elettrizzata e caricata dalle recensioni entusiastiche del mio compagno, mi sono imbarcata in quest’avventura che si preannunciava una mezza tragedia, perchè subodoravo la delusione … Continua a leggere Intervista Col Vampiro, Ann Rice

Le luci di settembre, Carlos Ruiz Zafòn

Ed eccomi qui ancora una volta a parlare di lui: Carlos Ruiz Zafòn. “Le luci di settembre” fa parte della trilogia della nebbia, che è una miniserie composta da tre libri che non sono collegati tra di loro se non per la nebbia appunto, che diventa un vero e proprio personaggio. E’ sicuramente un libro per ragazzi, che precede lo stile di uno Zafòn adulto … Continua a leggere Le luci di settembre, Carlos Ruiz Zafòn

Pane, cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs – Fannie Flagg

A volte mi siedo da sola in cucina e piango… poveri piccoli esseri umani. Si ritrovano scaraventati in questo mondo senza sapere minimamente da dove arrivano e che cosa devono fare, o per quanto tempo dovranno restarci. O dove andranno a finire dopo. Eppure, che il cielo li abbia in gloria, la maggior parte di loro si sveglia al mattino e passa la giornata cercando … Continua a leggere Pane, cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs – Fannie Flagg

Il principe della Nebbia, Carlos Ruiz Zafòn

L’altro giorno ho detto che Lucarelli è uno dei miei autori preferiti. Bene, anche Carlos Ruiz Zafòn si aggiudica il podio, perchè lo amo alla follia. Ho ufficialmente letto tutte le sue opere e mi sento in pace con il mondo. “Il principe della Nebbia” sarebbe un romanzo per ragazzi e in effetti lo si nota, perchè è permeato dall’atmosfera del magico che predomina e assorbe … Continua a leggere Il principe della Nebbia, Carlos Ruiz Zafòn

Il sogno di volare, Carlo Lucarelli

Carlo Lucarelli è uno dei miei autori preferiti quindi questa recensione è spassionatamente di parte. Ho letto “Il sogno di volare” così, quasi per caso, perché onestamente sono rimasta fuori dal giro per un po’. Quando l’ho visto in libreria non ho resistito e devo dire che non sono rimasta per niente delusa, al contrario di molti altri. Questo romanzo viene dopo “Almost Blue”, forse … Continua a leggere Il sogno di volare, Carlo Lucarelli

Nei luoghi oscuri, Gillian Flynn

Prima recensione del 2016, wow! In realtà ho terminato la lettura il 29 dicembre dell’anno scorso (OMG 4 giorni fa = l’anno scorso!) ma solo ora ho trovato dieci minutini per parlarne. La trama era molto interessante e avevo apprezzato l’autrice ne “L’amore bugiardo”, quindi mi sono subito tuffata nella storia di Libby, ragazza trentenne unica sopravvissuta al massacro dell’intera famiglia, ventiquattro anni prima, il … Continua a leggere Nei luoghi oscuri, Gillian Flynn

Wonder, R.J. Palacio ovvero come piangere e piangere…e piangere ancora!

Questo libro mi ha fatto sentire una brutta, brutta persona. Perchè lo so per certo, che se avessi incontrato Auggie, il protagonista di Wonder, per la strada, anche io mi sarei girata dall’altra parte. Non starò qui a fare la finta buonista e lo ammetto senza giri di parole. Perchè August è affetto dalla Sindrome di Treacher Collins, la quale ha un effetto devastante sul … Continua a leggere Wonder, R.J. Palacio ovvero come piangere e piangere…e piangere ancora!

La ruga del cretino, Vitali – Picozzi: un tuffo a fine ‘800!

Il mio genere letterario preferito è  il true crime. E in un certo senso, molto lato, il romanzo di Andrea Vitali e Massimo Picozzi lo è. Perchè uno dei mille personaggi è niente-popo-di-meno-che…. Cesare Lombroso! Sì, proprio quel Marco Ezechia Lombroso detto Cesare, esponente del positivismo e come tale uomo fiducioso nelle risorse umane, innovatore e fondatore dell’antropologia criminale. Sono stata quindi incuriosita dalla sua presenza … Continua a leggere La ruga del cretino, Vitali – Picozzi: un tuffo a fine ‘800!